Mappa del Sito
News dall'accademia
06/mar/2019 - 06/mar/2019

Presentazione del volume
Il Partigiano Franco
Ribelle per amore

Roma – mercoledì 6 marzo 2019, ore 18.00
Palazzo Firenze, Piazza Firenze 27
 
La Società Dante Alighieri e I Parchi Letterari invitano alla presentazione del libro Il Partigiano Franco. Ribelle per amore, di Anna Maria Catano (i Robin&sons editore).
 
Oltre all’autrice interverranno il professore Francesco Moschini, Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca e Stanislao de Marsanich, presidente de I Parchi letterari. Letture dell’attrice Marta Bulgherini e della poetessa Ginevra Lilli.
 
Franco Passarella, partigiano di diciotto anni, scompare sui monti del bresciano nell’ormai lontano 1944. Cos’è successo in quei maledetti sette giorni, dal 19 al 25 giugno del 1944?
La storia di un ragazzo che un giorno partì per la montagna in nome di un ideale chiamato Libertà riemerge nelle pagine intense della nipote Anna Maria Catano, giornalista e autrice.
Fuori dai circuiti delle grandi case editrici IL PARTIGIANO FRANCO sta riscuotendo un largo successo di critica e di pubblico. Presentato anche al Salone del libro di Torino e a Bookcity a Milano. A Milano alla Biblioteca Sormani e alla Casa della Memoria, a Torino al Circolo della Stampa, a Brescia, a Bologna, ad Abano, in scuole, biblioteche e molte scuole.
"Anna Maria Catano firma pagine mirabili nel ricostruire la storia familiare, gli ideali e la formazione di Franco, la nobiltà delle figure dei genitori, la maturazione della scelta di farsi partigiano…. Pagine a cui il calore narrativo dà sostanza e verità" - Massimo Tedeschi, Corriere della Sera
"Il più bel libro dell'ultimo decennio sul quel periodo storico". - Fabio Levi, (direttore del Centro internazionale di studi Primo Levi) al Circolo della Stampa di Torino
“Una morte scomoda, e per questo volutamente nascosta (…) Non parlarono i capi partigiani e neppure i preti, non parlarono gli amici e nemmeno i testimoni”. - Giuseppe Pietrobelli – Il Gazzettino
 
 
Per informazioni e contatti:
Ginevra Sanfelice Lilli: +39.327.7441352
ginevrasanfelice@gmail.com
FB IlPartigianoFranco

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.