Mappa del Sito
News dall'accademia
06/mag/2019 - 08/mag/2019

Seminario
Immagini e immaginari urbani. Il Cinema inventa la metropoli

6-7-8- maggio 2019

Università Mediterranea di Reggio Calabria

 

L’Università Mediterranea di Reggio Calabria con i Dipartimenti di Architettura d’ArTe e PAU, il Circolo del Cinema Cesare Zavattini, proseguendo un percorso di collaborazione proficua, presenta l’evento Immagini e immaginari urbani. Il cinema inventa la metropoli, frutto di una maturata condivisione di un desiderio di contribuire ad un dibattito culturale che riconosce negli spazi urbani un protagonismo da cui dipendono anche la socialità e la convivenza tra le persone, soprattutto oggi alla luce dei processi globali di contaminazione tra culture diverse.

L’architettura e il cinema diventano così discipline perfino complementari, dirette ad inventare, attraverso l’immaginazione compositiva e magari utopistica della prima, i luoghi della nostra vita e ad immaginare con l’occhio della macchina da presa i possibili mondi del futuro, la seconda.

Sulla scorta di queste premesse nascono le tre giornate che dal 6 all’8 maggio diventeranno la preziosa occasione per una ampia riflessione sulle metropoli attraverso il cinema.

Durante le tre giornate un denso seminario con una ricca selezione di frammenti o brevi film curato da Federico Rossin studioso, storico e critico del cinema, ci porterà al cuore dei temi della manifestazione. Il seminario pomeridiano – aperto anche alla città - che come da programma avrà inizio alle ore 15.00, si svolgerà presso la Residenza Universitaria di via Roma. Le sessioni saranno completate per ciascuna delle tre giornate, da un film che sarà proiettato alle 20.30 di ogni sera presso l’Aula Magna L. Quaroni dell’Università Mediterranea. Il 7 maggio alle ore 10,00 presso la stessa Aula Magna L. Quaroni, una conversazione che avrà per tema L’immagine della città nel ‘900, vedrà la partecipazione del prof. Francesco Moschini critico e storico dell’architettura e Segretario Generale dell’Accademia di San Luca e di Federico Rossin.

Immagini e immaginari urbani…, è una evento culturale e didattico, fortemente voluto dalla governance della Mediterranea, a partire dal Rettore Marcello Zimbone, dal Prorettore alle politiche alle politiche culturali Gianfranco Neri, dai due direttori dei dipartimenti Adolfo Santini e Tommaso Manfredi e dal Direttore generale Ottavio Amaro che sottolinea l’importanza del cinema e della sua forza poetica e descrittiva, con la capacità di narrare, di ‘inventare’ e rimontare i luoghi, per chi vuole ritrovare la capacità di osservare e di vedere.

Una tre giorni diretta, come dichiara il Gianfranco Neri a dotare gli studenti, i giovani, delle conoscenze e degli strumenti critici per attraversare con nuovi sguardi il presente e per renderli più consapevoli nell’orientarsi al futuro che li attende, ma è anche rivolta a chi abbia il desiderio di ragionare sulle forme del nostro presente di cui la città e la metropoli diventano scenari primari. Il cinema, dice Tonino De Pace del Circolo Zavattini, da sempre prova a ridefinire lo sguardo affidandosi ad una composizione che tenda verso la perfezione. Una elaborazione destinata a scoprire un’idea di futuro progressivamente perfettibile e quindi utopica, da contrapporre ad ogni distopia che possa diventare esito di una controversa contemporaneità.

Un programma ricco di occasioni per gli studenti di tutta la Mediterranea, ma anche per i non addetti ai lavori in un’ottica di centralità della cultura che assieme al pensiero – come rimarca il prof. Neri - siano i capitali più importanti su cui le future comunità insediate dovranno investire, e quindi del ruolo centrale che in questo senso avranno le università.

 

 

Altri riferimenti

 

 

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.