Mappa del Sito
News dall'accademia
18/nov/2019 - 18/nov/2019

Educare alle mostre, educare alla città
Canova e l’Accademia di San Luca

 

18/11/2019

ore 16:00

Palazzo Carpegna

sede dell'Accademia Nazionale di San Luca

Piazza dell'Accademia di San Luca 77

#educaRoma

Introduzione di Nicoletta Cardano e Francesco Moschini

 

L’incontro permetterà di approfondire alcuni temi di rilevante importanza per la figura di Antonio Canova, partendo dalla mostra Canova. Eterna bellezza a cura di Giuseppe Pavanello, in corso presso il Museo di Roma e prodotta dalla Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Arthemisia.

L’Accademia Nazionale di San Luca ha collaborato alla mostra concedendo in prestito 37 opere, a testimonianza dello stretto e indissolubile legame che Canova ebbe con l’Istituzione romana, che lo accolse come accademico di merito, poi principe e infine come principe perpetuo e, al contempo, dell’ambiente culturale nel quale lo scultore si ritrovò a operare una volta giunto a Roma nel 1779.

Durante l’incontro il professor Giuseppe Pavanello guiderà il pubblico in un affascinante percorso alla scoperta dello scultore e del mondo che gravitava attorno a lui durante gli anni di soggiorno romano, a partire dall’esposizione da lui curata al Museo di Roma.

Seguiranno, presentati da Sergio Guarino, gli interventi degli studiosi che hanno collaborato alla realizzazione delle schede scientifiche  delle opere  di Canova provenienti dalle collezioni dell'Accademia: Elisa Camboni, Fabrizio Carinci, Emilia De Marco, Valentina Oodrah, Paola Picardi, Pier Paolo Racioppi, Valeria Rotili, Antonio Russo, Davide Trevisan, Stefania Ventra.   

Verranno poi illustrati dal direttore dei lavori di restauro dell’Accademia di San Luca Fabio Porzio i principali interventi effettuati su alcune opere esposte alla mostra e, in chiusura del pomeriggio, gli allievi del Liceo Classico Giulio Cesare, introdotti da Paola Picardi, racconteranno l’esperienza incentrata sulla figura di Antonio Canova, vissuta presso l’Accademia Nazionale di San Luca nel percorso per lo sviluppo delle competenze trasversali e dell’orientamento (PCTO).

 

 

Informazioni: 

Info e prenotazione
Tel. 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Incontro gratuito con prenotazione obbligatoria, max 100 persone.

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

L’incontro è valido per la formazione e l’aggiornamento del personale della scuola sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR, nell’ambito delle iniziative formative: Arte a Roma tra settecento e ottocento.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA “TOR VERGATA”
La partecipazione a 9 incontri, attestata, dà diritto agli studenti del Corso triennale in Beni Culturali (Archeologici, Artistici, Musicali e dello Spettacolo) al riconoscimento di 3 crediti formativi.
Gli studenti possono partecipare anche soltanto a 3 o 6 incontri con il riconoscimento rispettivamente di 1 o 2 crediti formativi.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica(magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); ArchitetturaRestauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Organizzazione: 

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Ufficio attuazione del programma delle attività di catalogazione e attività didattiche.

Progetto ideato e curato da Nicoletta Cardano.

Il ciclo Scienza a Roma: storie di donne è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.
Il ciclo La città delle donne è ideato e curato dalla Società Italiana delle Storiche.
Collaborano alla realizzazione del programma i Volontari del Servizio Civile Nazionale, progetto della Sovrintendenza Capitolina “Educhiamo insieme 3.0”

 

Contatti:

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Telefono: +39 06 6798850 - 6798848

Fax: +39 06 6789243

Sito web: 

www.sovraintendenzaroma.it/content/educare-alle-mostre-educare-alla-citt%C3%A0-canova

Email:

 segreteria@accademiasanluca.it

 

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.