Mappa del Sito
News dall'accademia
11/mar/2011

Presentazione del volume
"Giuseppe Piermarini
tra Barocco e Neoclassico"

Luogo: Accademia Nazionale di San Luca
Roma, piazza dell’Accademia di San Luca 77
tel. 06.6798850 06.6798848

 

ore 17.30

 

introduce e coordina
Francesco Moschini

intervengono
Carlo Bertelli, Giovanna Curcio, Paolo Portoghesi, Giuliana Ricci
saranno presenti i curatori del volume

 

Illustre protagonista dell’architettura neoclassica in Italia, Giuseppe Piermarini (1734-1808) è noto soprattutto come autore del Teatro della Scala a Milano e come rifondatore del buon gusto in Lombardia, dove dominò la scena architettonico-urbanistica fino all’arrivo delle truppe francesi nel 1796. Il volume approfondisce gli anni della formazione di Piermarini che preludono all’intensa attività lombarda in qualità di architetto regio. Dopo gli studi inziali di matematica, Piermarini lascia Foligno per recarsi a Roma dove rimane quasi un decennio, tra lo scadere del pontificato di Benedetto XIV (1740-58) e il rinnovato clima culturale sotto Clemente XIII (1758-69). Dallo studio del senese Paolo Posi Piermarini passa allo studio vanvitelliano diretto da Carlo Murena, per poi trasferirsi a Napoli nello studio di Vanvitelli presso la corte di Carlo di Borbone, prima della partenza per Milano nel 1769. L’arrivo di Piermarini a Roma coincide con l'arrivo di giovani artisti da ogni parte d’Europa e di colti personaggi – teorici e antiquari come Winckelmann e Milizia, pittori e architetti come Mengs e Piranesi – i quali, attirati dalle vestigia dell’antichità classica, diventano protagonisti del rinnovamento artistico e della transizione dal barocco al neoclassico. In questa Roma cosmopolita la contestazione del barocco coincide infatti coin la precoce incubazione di idee che preludono al Neoclassicismo internazionale.
Il volume, Giuseppe Piermarini tra Barocco e Neoclassico (Fabrizio Fabbri Editore), pubblicato in concomitanza con la Mostra di Foligno (Museo di Palazzo Trinci, 5 giugno- 2ottobre 2010), raccoglie testi di P. Belardi, F. Bettoni, M. Bevilacqua, C. Busiri Vici, F. Camerota, S. Carbonara Pompei, O. Cirillo, G.P. Consoli, C. Conti, F. Creta, E. Debenedetti, M. Fagiolo, L. Finocchi Ghersi, E. Kieven, C. Lollobrigida, C. Manca di Villa Hermosa, T. Manfredi, P. Mangia, V. Menchetelli, C. Metelli, S. Pasquali, P. Portoghesi, A. Spila, S. Sturm, M. Tabarrini, I. Tomassoni.


I CURATORI

Marcello Fagiolo, Professore ordinario di Storia dell'architettura, alla Sapienza Università di Roma
Marisa Tabarrini, Dottore di ricerca in “Storia dell’Architettura”


I RELATORI

Francesco Moschini, Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca
Carlo Bertelli, Presidente del Comitato Nazionale Giuseppe Piermarini
Giovanna Curcio, Professore ordinario di Storia dell’Architettura, IUAV Venezia
Paolo Portoghesi, Vicepresidente dell’Accademia Nazionale di San Luca
Giuliana Ricci, Professore ordinario di Storia dell'Architettura, Politecnico di Milano


Nell’occasione verrà allestita una Mostra sull’attività scientifica del Centro di Studi sulla Cultura e l’Immagine di Roma, presieduto da Paolo Portoghesi e diretto da Marcello Fagiolo.
Seguirà, a cura di Angela Cipriani, una visita alla Galleria dell’Accademia Nazionale di San Luca.


 

Altri riferimenti

COMITATO NAZIONALE PER LE CELEBRAZIONI DEL BICENTENARIO DELLA MORTE DI GIUSEPPE PIERMARINI

CENTRO DI STUDI SULLA CULTURA E L’IMMAGINE DI ROMA

via della Lungara 10, 00165 ROMA
tel. 06.68027241 06.6893758 | cs.rom@iol.it | www.culturaimmagineroma.it

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.